ll giorno 8 agosto 2016  la "PMI ITALIA lnternational" - Associazione Nazionale Piccolee Medie !mprese costituita il 29 Luglio2OA9, pervolontà dei soci in regola con lequote associative annuali e con diritto di voto ed i rappresentanti legali delleAssociazioni di Categoria aderenti, presenti all'Assemblea Nazionale Congressuale, sitrasformò in "PMl ITALIA" - Confederazione Nazionale Piccole e Medie Imprese insigla: Conf. "PMl ITALIA".La Conf. 'PMl ITALIA", rappresenta, tutela, assiste e rivaluta il patrimonio produttivodelle Micro, Piccole e Medie lmprese ltaliane, dei Professionisti e dei LavoratoriAutonomi dotati di Partita lVA, al fine di raggiungere un avanzamento connessoall'acquisizione di un certo grado di prestigio e di benessere degli associatiattraverso il processo di sviluppo della società italiana contribuendo all'affermazionedi un sistema imprenditoriale soprattutto delle PMI innovativo, internazionalizzato,sostenibile, capace di promuovere la crescita economica, sociale, civile e culturale delPaese ltalia.ln questo quadro, la Conf. "PMl lTALlA" rappresenta uno dei punti di riferimento perle PMI del Paese, assicurando un senso di solida identità ai propri associati,garantendo un'efficace rappresentanza a tutti i livelli e in tutte le sedi erogandoefficienti servizi specifici all'attività di impresa, ivi comprese quelle di livello europeo.La Conf. 'PMl ITALIA" è una Organtzzazione Datoriale delle PMI riconosciuta a livellonazionale ed europeo e come tale svolge funzione di rappresentanza dell'identità dellestesse, nei confronti della Pubblica Amministrazione e delle altre categorie.I cardini principali del Codice Etico sono individuati nella diffusione della cultura dellalegalità con trasparenza del sistema e nell'attuare e rispettare modelli dicomportamento ispirati al!'autonomia, integrità e eticità.La Conf. "PM! lTALlA" è convinta che il perseguimento delle proprie finalitàistituzionali ed associative debba essere conseguito nel rispetto di comportamentieticamente corretti, in conformità ai principi generali di buona fede, di correttezza eresponsabilità, nonché alle disposizioni statutarie e regolamentari interne approvatedagli Organi Direttivi Nazionali.La violazione delle norme del presente Codice Etico può comportare l'applicazione disanzioni disciplinari ,anche alla luce di quanto previsto dal sistema disciplinare delleleggi italiane in materia associativa.La finalità del Codice Etico è il Modello di Organizzazione, Gestione e Controllofinalizzato alla prevenzione dei rischi-reati conpessi all'gpplicazione del D.lgs. z3tlotCodice Etico - 07 Gennaio 2021
sulla Responsabilità Amministrativa degli Enti e delle società, che hanno in organicominimo N.10 dipendenti ed un fatturato annuo a partire da € 10 milioni.
AllegatoDimensione
Codice Etico.pdf13.36 MB